Design del vasetto di marmellata

Scritto da Francesco Bianco
cucchiaio colmo di marmellata

Se dici marmellata penso al vasetto

Gli oggetti comunicano con noi attraverso caratteristiche e aspetto.

I contenitori e i recipienti sono oggetti che contengono un prodotto liquido che assume la loro forma.

Anche nella nostra mente il prodotto assume la forma del suo recipiente.

Quando pensiamo alla nostra marmellata preferita ne immaginiamo il vasetto perché è l’unico elemento che ci permette di distinguerla visivamente dalle altre marmellate.

Il mio vasetto preferito

In questo episodio di Brand by Product scrivo della mia marmellata preferita.

Devo precisare che in termini assoluti la mia marmellata preferita è e sarà sempre quella che fa mia nonna. La marmellata della nonna compete in un campionato a parte.

Tornando al mondo delle marmellate disponibili in commercio, la mia marmellata preferita è questa:

vasetto con le etichette oscurate

Ho coperto l’etichetta ma scommetto che molti di voi, mangiatori di marmellate, hanno riconosciuto subito il vasetto Zuegg. Inconfondibile. La mia marmellata preferita è contenuta nel mio vasetto preferito. Sicuramente non è un caso. Il contenitore e il suo contenuto nella nostra mente sono la stessa cosa.

Questo vasetto è un ottimo esempio di Brand by Product perché in ogni dettaglio, riesce a comunicare un messaggio coerente con il Brand, definendolo e rafforzandolo. Vediamo come.

Rigore della forma

La forma del vetro è molto semplice. Il profilo è definito da un’ unica linea dritta, inclinata con una decisa svasatura.

La forma conferisce all’oggetto un aspetto industriale e rigoroso. Comunica sicurezza e serietà. In mezzo a tanti altri vasetti tondeggianti e dalle forme più scherzose, amichevoli e elaborate, questo vasetto ci tranquillizza subito dicendoci: “Hei, io qui in mezzo sono il più semplice e serio!”.

Per il Brand il vasetto sta comunicando affidabilità e precisione.

Genuina trasparenza del vetro

Il materiale è il vetro, trasparente, non colorato, bello liscio, ci fa vedere le cose esattamente come stanno, senza distorsioni.

Per il brand viene trasmesso un messaggio di genuina trasparenza.

Bassorilievo in punta di piedi

Se si osserva con attenzione, si nota sul vetro, il marchio Zuegg in bassorilievo, piccolo e posizionato vicino al fondo del vasetto.

Logo in rilievo sul vetro

Una volta finita la marmellata potremo conservare o riutilizzare il vasetto. Toglieremo le etichette. Il marchio invece, impresso sul vetro, accompagnerà l’oggetto per sempre. Lo farà con discrezione, senza risultare invadente. È un particolare, non ci infastidisce, e allo stesso tempo è sempre pronto a ricordarci gentilmente che quello è un vasetto Zuegg.

Per il Brand  viene comunicato un atteggiamento rispettoso e delicato.

Etichetta: Anima casalinga e natura industriale

L’area occupata dalle etichette è ben equilibrata rispetto ad ampie zone di vetro libero attraverso cui possiamo vedere bene la marmellata all’interno del barattolo.

vasetto di marmellata trasparente

Il bordo dell’etichetta è frastagliato, come se fosse strappato.Non abbiamo però l’impressione che il vasetto stia tentando di ingannarci fingendo di essere marmellata della nonna. A ben guardare, il bordo irregolare è eseguito con precisione impeccabile che ben si concilia con il rigore industriale che caratterizza la forma del vasetto. L’insieme delle caratteristiche del prodotto comunica i Valori del Brand con sincerità. Esprime la vicinanza alla tradizione e alla genuina bontà del “fatto a mano” e contemporaneamente afferma con dignità la sua natura di prodotto industriale di grande distribuzione.

Il piacere di scoprire caratteristiche nascoste pensate per te

La colla usata per applicare l’etichetta è molto debole. Si stacca semplicemente risciacquando il vasetto. È una caratteristica inizialmente nascosta. La possiamo scoprire solo dopo aver finito la marmellata.

Chi ogni tanto prepara la confettura fatta in casa spesso riutilizza il vasetto di una marmellata comprata in precedenza. Togliere la vecchia etichetta di solito non è affatto semplice.

Gli amanti della buona marmellata fatta in casa sono proprio il target Zuegg e il vasetto sembra pensato per loro in ogni dettaglio. Se volessimo riutilizzare un vasetto per metterci la nostra confettura fatta in casa, avremo la gradita sorpresa di riuscire subito a togliere la vecchia etichetta senza lasciare tracce di colla sul vetro. Lo stesso vasetto ci accompagnerà piacevolmente sia quando mangiamo la marmellata comprata sia quando mangiamo la nostra confettura fatta in casa. Così tra noi e il Brand si rafforza il legame affettivo.

Evoluzione del tappo

Il coperchio è coperto da un’etichetta ripiegata.

etichetta ripiegata sul tappo

Durante l’uso scopriremo con piacere che questa caratteristica migliora la nostra presa sul tappo agevolandoci quando apriamo il vasetto.

La sensazione tattile sulla carta è decisamente più calda e confortevole rispetto a quella che si prova toccando un tappo di latta.

Dal punto di vista visivo, l’etichetta ripiegata sul tappo richiama alla mente il fazzoletto presente sui barattoli delle marmellate artigianali. Ancora una volta, un riferimento al mondo del “fatto a mano”. La caratteristica non è un goffo travestimento ma un’analogia mentale che ci aiuta a interpretare l’oggetto grazie a un’immagine che già conosciamo.

Ultimamente l’etichetta ripiegata è stata sostituita da un tappo stampato. L’analogia con il fazzoletto si è persa. L’aspetto complessivo dell’oggetto è più industriale e meno legato alla tradizione.

nuovo tappo senza etichetta

Il nuovo tappo è rivestito da una verniciatura opaca satinata piacevole al tatto e adatta ad una buona presa durante l’apertura del vasetto. La finitura superficiale in questo caso è fondamentale per dissociare nettamente il Brand dalla sensazione tattile che si prova aprendo un qualsiasi barattolo di sugo del discount.

Riutilizzando il vasetto non si dovrà più rimuovere l’etichetta sul tappo e sarà sempre visibile a chiare lettere il marchio Zuegg. Così il vasetto spogliato delle etichette apparirà meno discreto e pudico rispetto a prima.

Il Design del Prodotto definisce il Brand

Tutti i Valori del Brand Zuegg emersi in questo articolo sono colti semplicemente guardando il vasetto di marmellata.

Il Design del Prodotto comunica il Brand. Cambiando le caratteristiche e l’aspetto dei prodotti, i Brand si evolvono e cambiano messaggio. È importante progettare il design con questa consapevolezza.

Vuoi ricevere una mail quando viene pubblicato un nuovo articolo?

Clicca il pulsante e compila il modulo.